Cookie Policy

Laser Scanner: Rumore e Colori – Il miglior colore per i Target

DiAdriana

Laser Scanner: Rumore e Colori – Il miglior colore per i Target

Ciascun materiale, ciascun colore dà vita a rumori diversi.
Il rumore incide sulla precisione del dato rilevato.
Ricordiamo che la precisione è fisicamente la capacità di avvicinarsi allo stesso centro, mentre l’accuratezza è la capacità della misura di essere vicina alla realtà.

Quale colore utilizzare per stampare i nostri target?

Non esiste una ricetta unica: ciascun supporto di stampa si comporta in modo diverso, ciascun inchiostro anche. Inoltre i Laser Scanner non sono tutti uguali, hanno diverse lunghezze d’onda alle quali corrispondono diverse risposte in frequenza.
Inoltre con angoli di incidenza diversi le risposte possono essere molteplici, pertanto questo test andrebbe esteso per essere completamente valido.

L’utente che voglia migliorare la precisione dei propri target, prima di effettuare la stampa dei propri target dovrebbe effettuare dei test per stabilire il colore migliore.

Per iniziare il nostro test è stata stampata una paletta contenente i colori standard AutoCAD. La stampa è stata effettuata su foglio di carta comune con una stampante Laser.
Il foglio è stato reso il più possibile aderente ad una superficie di vetro che si considera piana.

È stata effettuata una scansione del foglio dalla quale è stata generata una ortofoto parallela al foglio di carta dalla quale sono stati scelti i colori più evidenti, che risultano essere: 7, 8, 9 e 198.
Si noti che il colore 9, che risulta scuro rilevato dal Laser Scanner, è invece molto chiaro per l’occhio umano tanto da non essere adatto per la stampa dei target.

Il piano di estrazione è stato poi ruotato rendendolo perpendicolare al foglio di carta ed allineandolo con ciascuna colonna contenente un colore rilevante, lo spessore della ortofoto è stato regolato in modo da catturare solo la colonna di colori interessata.

Per ciascun colore interessato è stata misurata la massima dispersione del dato, il valore del kernel ovvero della distanza all’interno della quale ricadono la maggior parte delle misure.
Per avere meno errori nella determinazione del kernel, si è proceduto come segue: è stato costruito un poligono giallo intorno al rettangoloide in modo che lo stesso sia aderente alla maggior parte delle misure (sono state esclusi i punti singolari), una volta calcolata l’area del poligono, che a questo punto assume il significato di una funzione integrale, essa è stata divisa per l’altezza fissa del rettangolo per ottenere il valore del kernel.
E’ stato osservato che il dato atteso (centro del colore) ricade sempre nel mezzo del kernel con uno scarto di circa 0.2 mm.

Attualmente, in seguito a questo test, abbiamo trovato il colore che riesce ad abbassare la dispersione della misura al di sotto dei 3mm arrivando ai 2/2,5 mm. Dunque secondo una nostra valutazione più adatta alle caratteristiche del nostro Laser Scanner, preferiamo utilizzare una tonalità vicina al verde bottiglia piuttosto che il classico colore nero. Il nostro calcolo di precisione è stato sperimentato però su un materiale leggermente più spesso della carta, ovvero un cartoncino. Inoltre per migliorare l’esperienza di rilievo, realizziamo in 3D i supporti dei nostri target, permettendone la rotazione senza perderne il centro esatto.

Prima di essere dei professionisti del settore siamo degli studiosi, ed il nostro lavoro consiste anche nella ricerca di alti elevati standard di qualità. Lo studio e la sperimentazione sono di certo la nostra arma vincente!

Info sull'autore

Adriana administrator

Lascia una risposta