Cookie Policy

Titolo Rischio Frana

DiAdriana

Messa in sicurezza frana San Rufo

In seguito alla caduta di massi in località San Rufo presso la Strada Statale SS 166 degli Alburni, GE.S.I. ha avuto incarico di effettuare i rilievi dell’omonima strada ostruita dai massi e della parete rocciosa in frana.

 

Il nostro intervento

L’area oggetto di rilievo si estende per una superficie di circa 85.000 mq. Per la lavorazione sono stati assegnati 1 Stazione Totale, 4 GPS e 4 nostri operatori.

0
mq
Area Rilevata
0
Strumenti GPS
0
Stazioni Totali
0
Operatori

             

 

I nostri elaborati

La consegna di questa lavorazione è avvenuta tramite la produzione di:

1 File CAD formato DWG contenente tutti i punti rilevati, le discontinuità e le curve di livello in proiezione 2D scala 1:200

1 File CAD formato DWG contenente i punti diradati e tutte le entità in proiezione 2D scala 1:500


Scarica Immagine [9,8Mb]

DiAdriana

Costone in frana Calia Casturi (Lamezia Terme – CZ)

Per ridurre il rischio frana in località Calia Casturi, nel territorio comunale di Lamezia Terme, sono stati pianificati interventi per la messa in sicurezza.

Il nostro intervento

Abbiamo effettuato rilievi topografici con Stazione Totale e GPS misurando in particolare l'area soggetta a frana: la scarpata, i tratti subverticali e le piccole zone limitrofe per un totale di 60.000mq.

0
mq
Area Rilevata
0
Strumenti GPS
0
Stazioni Totali
0
Operatori

I nostri elaborati

La consegna di questa lavorazione è avvenuta tramite la produzione di:

1 File CAD formato DWG contenente tutti i punti rilevati, le discontinuità e le curve di livello in elevazione 3D
1 File CAD formato DWG contenente tutti i punti rilevati e tutte le entità in proiezione 2D
1 Tavola planimetrica formato A0 redatta in scala 1:500 con punti diradati per facilitare la lettura della stampa cartacea

Scarica Immagine [11,7Mb]

DiAdriana

Messa in sicurezza del costone Chiaia di Luna (Ponza – LT)

Chiaia di Luna è una delle spiagge più belle d'Italia, è una vera attrazione turistica anche grazie al suggestivo tunnel romano che ne permette l'accesso. Si tratta di un passaggio scavato nella roccia friabile, è lungo circa 170, presenta ampi lucernai per garantire l'illuminazione e l'areazione ed offre uno scenario caratteristico.

Nel 2001 la spiaggia Chiaia di Luna è stata chiusa completamente in seguito ad un fenomeno franoso che ha coinvolto il costone roccioso, evento dal quale è derivato un tragico incidente.
La parete rocciosa è stata oggetto di lavori per la messa in sicurezza.

Il nostro intervento

Alla fine di Settembre 2010 abbiamo rilevato la parete rocciosa in frana le aree vicine: la strada sul costone, la spiaggia ed il ciglio della frana. Le aree calpestabili sono state rilevate utilizzando 3 GPS.

La spiaggia è molto stretta e per ottenere un angolo di visuale più ampio ci siamo avvalsi di un'imbarcazione per raggiungere un piccolo scoglio in mare dal quale abbiamo potuto rilevare l'intero tratto verticale del costone in frana tramite Stazione Totale con sistema reflectorless per la rilevazione senza prisma.

Alcune aree del costone in frana non si prestavano alla rilevazione senza prisma dall'unico punto di osservazione disponibile, il nostro scoglio in mare.

Questa condizione ha richiesto l'utilizzo di prismi e ciò è stato possibile grazie alla collaborazione con una società operante nel campo del consolidamento e della bonifica montana, il cui personale composto da alpinisti e rocciatori ha eseguito per noi molteplici discese trasportando le mire riflettenti nei punti caratteristici.

0
mq
Area Rilevata
0
Strumenti GPS
0
Stazioni Totali
0
Operatori

I nostri elaborati

La consegna è avvenuta tramite la produzione di:

  • 1 File CAD formato DWG contenente tutti i punti rilevati, le discontinuità e le curve di livello in elevazione 3D
  • 1 File CAD formato DWG contenente tutti i punti rilevati e tutte le entità in proiezione 2D
  • 1 Tavola planimetrica formato A0 redatta in scala 1:500 con punti diradati per facilitare la lettura della stampa cartacea
  • 65 Sezioni Trasversali lungo 2 assi, restituite nella scala 1:200


Scarica Immagine [5,6Mb]